Colossus Method

L’allenamento mentale per un pilota di Formula 1 è essenziale per ottimizzare le prestazioni e garantire la sicurezza durante le gare. Questo tipo di preparazione è supportato da una solida base scientifica e si articola in diverse fasi e concetti chiave.
Nella FASE 1 è importante lo sviluppo del processo di Focus mentale con tecniche specifiche di Mindfulness, una meditazione che aiuta i piloti a migliorare la concentrazione mantenendo un battito rallentato anche sotto pressione.
Gli esercizi di visualizzazione dei circuiti, sono parte integrante della preparazione del pilota con simulazioni di gara che preparano mentalmente all’analisi di ogni singolo metro della pista e degli eventuali scenari, compreso il meteo, che potrebbero incontrare.
Sono diversi gli studi che hanno dimostrato come la meditazione mindfulness può migliorare l’attenzione e ridurre l’ansia, fattori critici e pericolosi per le prestazioni dei piloti .
La Fase 2 è incentrata sulla capacità del pilota di controllare lo stato di stress ed emozionale. Sono importanti le tecniche di respirazione, in particolare quelle asincrone Colossus METHOD. Il monitoraggio delle risposte fisiologiche, biofeedback, per, in tempo reale, saper controllare i livelli di stress.
Il biofeedback è stato usato in diverse discipline sportive con ottimi risultati.
La Fase 3 si concentra sul miglioramento delle capacità decisionali, Decision Making Rapido, che, con simulatori reali, allena il cervello a prendere decisioni rapide e corrette.
Giochi e problemi di calcolo sono presenti nel Problem Solving per velocizzare al massimo la rapidità di ragionamento.
L’allenamento con simulatori migliora significativamente la capacità di prendere decisioni sotto pressione nella massima sicurezza. In pista una decisione presa in millesimi di secondi fa la differenza tra la vita e la morte.
La Fase 4 lavora sul Coaching Psicologico per sviluppare una mentalità aperta anche agli insuccessi come parte della vita sportiva di ogni atleta/pilota.
La tecnica Coping si integra con le altre Fasi per gestire stress e frustrazioni che possono essere motivi disturbanti per un Pilota di F1.
La Formula 1 è uno sport ad alto contenuto di stress e, quindi, l’allenamento psicologico aumenta la resistenza e la capacità gestionale.
La Fase 5 si basa sul Miglioramento della Consapevolezza Spaziale che si ottiene con esercizi di coordinazione oculo-manuale grazie ad attività che migliorano la percezione e la reazione agli stimoli visivi.
I giochi di Realtà Virtuale ( Virtual Reality VR ) con utilizzo della realtà virtuale per simulare situazioni di gara e migliorare quindi il tempo di analisi/reazione/azione.
La Fase 6 è Ritmo e Sincronizzazione dove l’allenamento ritmico è per il mantenimento costante dei tempi nei giri mentre, la sincronizzazione, nasce per saper leggere la vettura, le reazione al manto stradale, il suono del motore, le cambiate e sapendo rispondere a tutto questo in modo adeguato.
L’ultimo aspetto è la Fase 7 che comprende il lavoro di Recupero e quello di Rigenerazione.
Per un Pilota di F1 il recupero mentale è parte integrante del Training. Esercizi di rilassamento neuro muscolare, esercizi Yoga associati ad un adeguato tempo di sonno e ad un piano nutrizionale individualizzato permetteranno un pieno recupero psico fisico.
Sonno e nutrizione sono fondamentali per le rigenerazioni delle funzioni cognitive e fisiche come ampiamente dimostrato da diverse ricerche scientifiche.
L’allenamento mentale per i piloti di Formula 1 è un processo complesso e multidimensionale che richiede l’integrazione di tecniche di mindfulness, gestione dello stress, miglioramento delle capacità decisionali, sviluppo della resilienza, consapevolezza spaziale, ottimizzazione del ritmo e pratiche di recupero. Supportato da evidenze scientifiche, questo tipo di allenamento è fondamentale per preparare i piloti a prendere decisioni critiche in frazioni di secondo, garantendo non solo le prestazioni ottimali ma anche la loro sicurezza in situazioni estremamente stressanti. L’utilizzo dello shock termico indotto e controllato su vasche saline come da brevetto Colossus METHOD nella gestione psico fisica del Pilota di F1, risulta una metodica straordinaria in fase di pre e post gara.

Prof. Ph.D Francesco Calarco